Aree di sviluppo

A causa del contesto demografico odierno nel mondo del lavoro convivono oggi, per la prima volta nella storia, quattro generazioni: i Baby Boomer, la Generazione X, i Millennials e la Generazione Z. Lavorare insieme non è sempre facile…

Area precedente
Lavoro e cura
🡐
Area successiva
Disabilità
🡒

Le generazioni nascono e crescono in contesti completamente differenti per situazione storica, valori condivisi e scelte individuali.
Anche per questo la comunicazione e la collaborazione tra persone di età molto diverse non è sempre immediata. I progetti offerti hanno lo scopo di mettere in luce questi divari per affrontarli in modo propositivo.

In particolare i progetti di reciprocal mentoring mettono in contatto i diversi mondi generazionali per favorire una migliore consapevolezza reciproca di motivazioni, aspettative e bisogni e modalità di lavoro.

I giovani, come sottolineato da diverse ricerche, hanno difficoltà ad essere “ingaggiati” in una prospettiva di lungo periodo. Conoscerne il profilo è quindi strategico per costruire modalità di coinvolgimento attivo.
I senior si trovano a dover lavorare ben oltre l’età delle precedenti generazioni. Spesso perciò si trovano a dover mantenere la motivazione, con varie difficoltà. È importante far percepire loro un’attenzione “dedicata” attraverso progetti specifici.

— FOCUS

Un esempio

Reciprocal Mentoring: un percorso di dialogo tra generazioni.

Per una grande azienda del settore alimentare Wise Growth ha sviluppato e porta avanti da alcuni anni il percorso “Dialogo tra Generazioni”.

L’architettura del percorso, che coinvolge fino ad un massimo di 10 coppie e si sviluppa in un arco temporale di 3-4 mesi, prevede un’alternanza di momenti in plenaria e colloqui di coppia. Questa proposta presenta un tratto fortemente innovativo rispetto ai percorsi tradizionali di mentoring: la composizione di una dinamica one-to-one con una di gruppo. Risulta infatti centrale lo scambio in plenaria di quanto maturato all’interno del confronto di coppia. Rispetto al semplice “mentoring”, il RM è un’occasione di apprendimento reciproco e non “ad una via”, in cui le persone di generazioni differenti sono al contempo mentor e mentee.

Rispetto ad altri modelli di RM, quello di Wise Growth non si focalizza unicamente su competenze professionali e su nuove tecnologie, ma su valori e modalità di vivere il lavoro.